Passa ai contenuti principali

Un 25 aprile all'insegna della riflessione e del divertimento: la Festa della Resistenza all'Anfiteatro Campano, con l'Orchestra Internazionale della NATO



Dai gladiatori ai partigiani: rivoluzioni e resistenze per la libertà

All'Anfiteatro Campano la "Festa della Resistenza" con l'Orchestra internazionale della NATO per il gran finale della terza edizione del Festival della Letteratura nel segno del mito

Mercoledì 25 Aprile ore 18

Arena Spartacus - Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere
Ingresso Libero

Aperta dallo storico Giovanni Brizzi con il suo ultimo libro dedicato alle rivolte nell'antica Roma nel segno di Spartaco la terza edizione del Festival della Letteratura nel segno del mito "La memoria degli Elefanti" si chiuderà mercoledì a partire dalle 18 con una grande "Festa della Resistenza".
"Dai gladiatori ai partigiani: rivoluzioni e resistenze per la libertà" sarà il tema dell'incontro organizzato in occasione del Settantatreesimo anniversario della Liberazione, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Capua Vetere, il Polo Museale della Campania, l'Università della Campania "Luigi Vanvitelli", il Consorzio Arte'm, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - Sezione di Caserta e numerose realtà associative del casertano (dall'ARCI ad Articolo 11 - Promotori di pace), anche per testimoniare l'importanza di un'alleanza culturale sistemica per la valorizzazione del territorio dell'Antica Capua.
Arte, storia, musica ed enogastronomia saranno gli ingredienti di un fitto programma che, come da consuetudine del Festival della Letteratura dedicato a Spartaco ed Annibale, prova a fondere la cultura con l'intrattenimento, guardando soprattutto al coinvolgimento dei giovani.
Lo start della manifestazione è alle 18 ma c'è la possibilità di arrivare sul posto anche molto prima per la visita all'intero circuito archeologico (aperto dalle 9 alle 18.50 - ultimo ingresso ore 17.50) con il Museo Archeologico dell'Antica Capua, il Museo dei Gladiatori, l'Anfiteatro Campano e il Mitreo.
Ad aprire il salotto letterario dell'Arena Spartcus, coordinato da Roberto Conte, project manager del Festival della Letteratura nel segno del mito "La memoria degli Elefanti", ci saranno il Sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra, il Pro Rettore alla Cultura dell'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli", Rosanna Cioffi, il direttore del Circuito Archeologico dell'Antica Capua, Ida Gennarelli e il presidente di A.N.P.I. Caserta, Agostino Morgillo.
Le odissee partigiane in quattro libri sulla resistenza e il ricordo dell'eroe partigiano sammaritano Renato Florio
Sul tavolo della discussione alcuni dei volumi più significativi degli ultimi anni sui temi della memoria e dei valori della resistenza grazie agli interventi di Paolo Albano, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Isernia ed autore del libro "La strage di Caiazzo: 13 ottobre 1943. La caccia ai criminali nazisti nel racconto del pubblico ministero" (Mursia Editore), Giovanni Cerchia, docente di Storia contemporanea all'Università degli Studi del Molise ed autore del volume "La memoria tradita. La seconda guerra mondiale nel Mezzogiorno d'Italia" (Edizioni dell'Orso), Nicola Graziano, magistrato del Tribunale di Napoli, socio fondatore di "Articolo 11 - Promotori di Pace" ed autore del volume "Un'odissea partigiana: dalla resistenza al manicomio" (Feltrinelli Editore) e Nico Pirozzi, scrittore, sociologo ed autore del volume "Una storia sbagliata. Azzariti, Badoglio, Biancheri, Hudal, Orlandi, Costermano. Un secolo di bugie e di mezze verità" (Edizioni dell'Ippogrifo).
La "Festa della Resistenza" all'Anfiteatro Campano sarà anche l'occasione per ricordare l'eroe partigiano sammaritano Renato Florio con gli interventi del sindaco di Agerola, Luca Mascolo, del consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere, Davide Fumante, e con le letture teatralizzate dal libro di Nicola Graziano "Un'odissea partigiana: dalla resistenza al manicomio" affidate a Francesco Paglino e Lucia Ferillo.

Il Concerto dell'Orchestra della NATO
Alle 19.45 il piatto forte della serata sarà il concerto dell'Orchestra internazionale della Nato diretta dal Capitano di Corvetta Charles White. Fondata nel 1955 a Napoli la celebre "U.S. Naval Forces Europe/Allied Forces Band" è un Ensemble multi-nazionale che mette insieme 45 elementi di cui 6 italiani. Band ufficiale della marina americana in Europa, si esibisce in tutto il continente europeo, in tutta l'Africa e in Asia occidentale, avendo raggiunto soltanto negli ultimi dieci anni un pubblico complessivo (anche con le trasmissioni televisive delle esibizioni) di oltre 60 milioni di persone in più di 35 paesi, grazie alle centinaia di performances che svolge ogni anno. Spesso coinvolta negli sforzi per migliorare le relazioni internazionali tra i paesi partner la band miscela generi musicali che spaziano dalla musica classica-sinfonica al jazz, dal rock al pop, anche con una recente vocazione innovativa alla musica etnica delle varie culture che attraversano e raccontano il Mar Mediterraneo.

La Cena biologica con i menù tematici dedicati alla storia
Dopo il concerto il salotto letterario dell'Arena Spartacus tornerà ad essere la sala del primo ristorante biologico al mondo in un sito archeologico e come sempre in occasione del Festival della Letteratura ci saranno menù speciali tematici dedicati alle figure storiche del Festival, da Annibale a Spartaco.

Info e programma: www.iamspartacus.it
Evento FB: www.facebook.com/events/205514566717612


Coordinamento Organizzativo
Dott. Roberto Conte
Project Manager
Festival della Letteratura nel segno del mito "La memoria degli elefanti"
Tel. 380-7123104 - Mail: roberconte@gmail.com

Circuito Archeologico dell'Antica Capua - Info
Anfiteatro Campano: Tel. 0823/1831093 - anfiteatro_smcv@arte-m.net
Museo: Tel. 0823/844206 - pm-cam.museoanticacapua@beniculturali.it
FB:  www.facebook.com/anticacapuacircuitoarcheologico - Twitter: @museosmcv






 

Post popolari in questo blog

ARTISSIMA Unplugged | GAM, Palazzo Madama, MAO - Torino | dal 7 novembre 2020 al 9 gennaio 2021

Artissima Internazionale d’Arte Contemporanea si propone per il 2020 in versione Unplugged. Una formula nuova, dilatata nei tempi e negli spazi, che riunisce esposizioni fisiche, realizzate con Fondazione Torino Musei, e progetti digitali: una versione acustica della fiera che focalizza la propria attenzione sullo strumento (le opere) e la voce (le gallerie).

Con il titolo Stasi Frenetica, dal 7 novembre 2020 al 9 gennaio 2021 (anteprima su invito il 5 e 6 novembre 2020), i musei della Fondazione Torino Musei – GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Palazzo Madama - Museo Civico d’Arte Antica e MAO Museo d’Arte Orientale – ospiteranno un corpus di opere provenienti dalle gallerie di Artissima selezionate per questa edizione della fiera, offrendo uno spaccato di quello che il pubblico avrebbe trovato negli stand. Una presentazione corale sul tema Stasi Frenetica, curata da Ilaria Bonacossa in stretto dialogo con i galleristi coinvolti.

Un lavoro sinergico, nato con e per l…

Firenze - Palazzo Strozzi | Marinella Senatore: We Rise by Lifting Others | 3 dicembre 2020-7 febbraio 2021

Dal 3 dicembre 2020 al 7 febbraio 2021 Palazzo Strozzi a Firenze presenta We Rise by Lifting Others (Ci eleviamo sollevando gli altri), nuovo progetto dell’artista italiana Marinella Senatore, invitata a proporre una nuova riflessione sull’idea di comunità, vicinanza e relazione in un’epoca in cui il concetto di distanziamento sociale sta condizionando la vita quotidiana di tutte le persone. A cura di Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, il progetto è costituito da una grande installazione per il cortile, ispirata alle luminarie della tradizione popolare dell’Italia meridionale, e un programma di workshop partecipativi, incentrati sull’idea di attivazione sociale e di costruzione di comunità attraverso la pratica performativa.
Il progetto è promosso e organizzato da Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze, Fondazione CR Firenze, Comitato dei Partner di Palazzo Strozzi.http://www.p…

La Biennale di Venezia / Si conclude il 64. Festival Internazionale di Musica Contemporanea

Domenica 4 ottobre si conclude il 64. Festival Internazionale di Musica Contemporanea con un concerto in omaggio a Mario Messinis grazie all’Ex Novo Ensemble, che ha raccolto brani di autori legati in vari modi al critico e organizzatore veneziano appena scomparso. Si tratta di Fabio Vacchi, Adriano Guarnieri, Claudio Ambrosini – che a Messinis hanno espressamente dedicato i loro pezzi -, Michele dall’Ongaro e Alberto Caprioli.Il concerto è un omaggio a chi, come Mario Messinis, ha animato la musica del secondo Novecento con curiosità e passione, marcandone i passaggi cruciali stando alla testa delle più importanti istituzioni musicali italiane, fra cui la stessa Biennale Musica, di cui ha firmato edizioni che sono state punto di riferimento.L’ultima giornata del Festival si focalizza poi sui giovani artisti diBiennale College e sulla musica elettronica prodotta grazie al Centro di Informatica Musicale e Multimediale della Biennale di Venezia, che ha fornito software e hardware necess…

Tempo di castagne ai masi Gallo Rosso Escursioni, ricette, prodotti, Törggelen per conoscere la spinosa regina dell’autunno

La castagna è il frutto autunnale per eccellenza: quando ci si accorge della sua presenza si prende coscienza definitivamente del fatto che l’autunno è arrivato e che ci si sta incanalando verso la fredda e lunga stagione invernale senza possibilità di tornare indietro. A questo frutto però si associano ancora momenti di cieli tersi, di belle passeggiate, di pranzi all’aperto e di gite in bicicletta, con temperature gradevoli che però non perdonano chi dimentica di coprirsi per bene.

La castagna oltre ad essere gustosa, è anche ricca di proprietà benefiche e un tempo, soprattutto per la popolazione più povera, era una risorsa molto importante che poteva sostituire il pane, saziando bocche e stomaci affamati.

Trascorrere una vacanza durante il periodo autunnale in un maso Gallo Rosso in Alto Adige offre l’opportunità di conoscere da vicino questo frutto, di raccoglierlo, di assaggiarlo, di partecipare agli eventi ad esso dedicati e di farne scorta portandolo a casa al rientro.

L’Alto Adi…

2021 | 20° stagione della Music Academy International e la 10° edizione di Mezzano Romantica

Appuntamento rinviato all’estate 2021 per la 7° edizione del Trentino Music Festival e la 10° edizione di Mezzano Romantica. Lo annunciano– vista l’attuale situazione legata al Covid 19 - l’Amministrazione Comunale di Mezzano di Primiero e la direzione della Music Academy International di New York, che dal 2014 teneva i suoi corsi estivi internazionali di perfezionamento a Mezzano e nel Primiero. In comune accordo, hanno deciso di sospendere quanto previsto per questa estate, per mantenere il respiro internazionale della manifestazione e per salvaguardare al massimo la salute di tutti, cittadini ed ospiti. “E’ stata una decisione difficile, presa insieme ai nostri partner di Mezzano, anche perché per noi significa non passare l’estate nella “nostra” valle –commenta Maddalena Deichmann, Direttore della MAI- Una grandetristezza, ma la pandemia con i rischi di contagio a livello globale, insieme alla natura internazionale del festival, hanno reso la nostra iniziativa impossibi…

Le proposte dolci sulla neve di Kufsteinerland, in Tirolo

Klumpern: ecco la novità per l’inverno di Kufsteinerland, un territorio a due passi dall’Italia (si trova in Tirolo), dove le atmosfere invernali sono in modalità slow. Il dolce paesaggio innevato, la maestosa fortezza che dall’alto della collina domina il Kufsteinerland, la catena del Kaisergebirge che sembra una cartolina: tutto è una fiaba da vivere in modo speciale. E il Klumpern fa parte delle proposte speciali per scoprire la magia di Kufstein e dei suoi otto pittoreschi paesini, che in inverno assumono le sembianze di un romantico presepe alpino. Klumpern è il tradizionale slittino “rivisitato” in chiave contemporanea: in pratica è un seggiolino montato su uno sci in modo da scendere dalle piste (da slittino) in modo divertente. Più facile da guidare della slitta, adatto a tutti, il Klumpern permette di scendere (anche) piano e godersi gli stupendi paesaggi che si incontrando scendendo dalla splendida baita Mariandlalm, a Thiersee.
Le piste per slittini si snodano su sentieri f…