MILANO DIGITAL WEEK. SUL PORTALE OPEN DATA ARRIVA IL “RENDICONTO DI MANDATO”

Milano, 16 marzo 2019 – Raccontare come cambia la città e il lavoro svolto dalla Giunta comunale attraverso l’uso dei dati. È questo l’obiettivo del Rendiconto di mandato, il nuovo spazio all’interno del portale Open data presentato questa mattina dall’assessore Lorenzo Lipparini (Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data) nel corso dell’evento “Open data, istruzioni per il (ri)uso”, una delle iniziative del palinsesto della Milano Digital Week.
Una sezione che andrà popolandosi di dati con rilasci periodici e che sarà costituita da dodici ambiti tematici (Trasformazione digitale, Sicurezza, Cultura, Mobilità e Ambiente, Turismo e Sport, Educazione, Partecipazione, Politiche sociali, Urbanistica, Lavori Pubblici e Casa, Politiche per il lavoro e Bilancio e Demanio) raccontati attraverso dati scaricabili, grafici e cruscotti interattivi e costantemente aggiornati. Il tutto per una consultazione veloce e alla portata di tutti.
I primi dati resi disponibili a partire da questa mattina sono relativi all’ambito della Trasformazione digitale e sono stati raccontati insieme all'assessore Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi civici): bastano pochi click per conoscere l’andamento dei certificati anagrafici scaricati online, gli accessi al portale del Comune di Milano, le transazioni e gli incassi effettuati attraverso il sistema di pagamenti digitali della Pubblica Amministrazione PagoPa, le richieste online e quelle allo sportello per il rilascio dei Pass Sosta e tutte le informazioni relative a Openwifi, la rete wireless gratuita del Comune di Milano.
“Parte con questo primo importante rilascio il lavoro di rendicontazione di metà mandato – ha commentato Lorenzo Lipparini (Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data)  -. Raccontiamo come sta lavorando l’Amministrazione comunale e lo facciamo lasciando che a parlare siano numeri, grafici, percentuali ed elementi visivi che aiutano soprattutto i non addetti ai lavori. È un’operazione che mette insieme tecnologia e partecipazione e si muove nel solco di una sempre maggiore trasparenza. Nelle prossime settimane arricchiremo questa sezione del portale Open Data con gli altri ambiti e gli aggiornamenti proseguiranno a cadenza costante, per permettere così ai cittadini di avere informazioni precise e puntuali su tutti i settori esaminati ”.
L’incontro di questa mattina è stata anche l’occasione per annunciare la nascita di “Open Data Lab”, un laboratorio di conoscenza, cultura e ricerca per la città di Milano che vedrà la collaborazione tra tre atenei (Politecnico di Milano, Università degli Studi e Università Bicocca) per la creazione di uno spazio comune di ricerca e un luogo di riferimento per le community spontanee di riutilizzatori di dati.
Il rendiconto di mandato è disponibile al link
Al link è disponibile da oggi la sezione Linked Open data, che contiene i dataset del Comune di Milano interconnessi e navigabili. Attraverso questo strumento il Comune di Milano raggiunge quindi il massimo livello di apertura dei dati rilasciati.

Post popolari in questo blog

L’attrice Claudia Conte torna sul set con un nuovo progetto cinematografico che la vede ricoprire il ruolo di una mendicante.

Nel 2020 il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO ROMA celebra la sua 30ª edizione! Aperte da oggi le iscrizioni per NEXT, il contest dedicato agli emergenti

Verdi Off, al via la V edizione | Parma, Busseto e dintorni | 11 settembre-10 ottobre 2020