Antimafia, diritti delle donne e LGBTQ: dalla Campania una call to action per fare la differenza. Venerdì 19 luglio il primo appuntamento

Antimafia, diritti delle donne e LGBTQ+ avvicinano la Campania a Cambridge: da Napoli parte una call-to-action a tutte le associazioni del Sud Italia 

GenPol - Gender & Policy InsightsCambridge Centre for Social Innovation

Cooperativa sociale Giancarlo Siani e ALFI-Associazione Lesbica Femminista Italiana uniscono 25 associazioni del Sud Italia

Parte da Napoli una call-to-action a tutte le associazioni del Sud Italia: al centro antimafia, diritti delle donne e diritti LGBTQ+, temi che avvicinano la Campania a Cambridge, in un asse di dialogo e confronto tra realtà differenti. 

Venerdì 19 luglio, nella Biblioteca Storica della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell'Università Federico II di Napoli, GenPol - Gender & Policy Insights, Cambridge Centre for Social Innovation, Cooperativa Sociale Giancarlo Siani e ALFI-Associazione Lesbica Femminista Italiana hanno riunito 25 associazioni del Sud Italia nel progetto "Connettere i puntini".

Fine ultimo: una giornata di formazione su questioni di genere e antimafia rivolta alle realtà del territorio campano attive in ambito sociale.

Dallo  sport in zone di periferia al teatro, dall'anti-mafia passando per la tutela dell'ambiente e i diritti LGBTQ+, alla call-to-action hanno risposto, tra le altre, Associazione Antigone, Cooperativa Lazzarelle, Associazione Trerrote, Associazione Maestri di Strada, Rain Arcigay Caserta, Associazione Apple Pie: l'amore merita LGBT+, Associazione Dream Team – Donne in rete, Arcigay "Antinoo" Napoli, Consulta pari opportunità del Comune di Portici, Spazio Donna, Associazione Nostos Teatro, Associazione Mani Tese Campania, Arci Ragazzi Portici Collettivo Lgbtqi* Napoli, oltre ad esponenti del movimento per i beni comuni e per la finanza etica.

L'incontro di Napoli rappresenta il primo di tre appuntamenti che, nel Sud Italia, permetteranno alle realtà presenti di condividere e ampliare conoscenze e risorse nell'ambito della lotta contro la mafia, alla prevenzione della violenza di genere e ai diritti LGBTQ+. Un primo passo per la creazione di un percorso comune che ponga le basi per la formazione di una parte d'Italia troppo spesso ancorata a preconcetti e pregiudizi da estirpare alla radice. 

"Il progetto parte dall'idea che le battaglie di giustizia sociale, a cominciare da quelle per l'emancipazione femminile e i diritti civili e dalle lotte di liberazione dal giogo mafioso, siano inscindibilmente legate – afferma Lilia Giugni, ricercatrice all'Università di Cambridgedirettrice del think tank GenPol - Gender & Policy Insights. - Si tratta di connettere i puntini, da cui il titolo del progetto. Auspichiamo che il nostro primo meeting rappresenti un volano per nuove connessioni con ulteriori realtà del Sud Italia".

"L'obiettivo è sensibilizzare gruppi e individui attivi nel sociale, nella promozione culturale e nella tutela dell'ambiente in territori a forte presenza mafiosa rispetto a questioni legate ai diritti delle donne, ai diritti LGBTQ+ e alla violenza di genere- aggiunge Giuseppe Scognamiglio, Presidente della Cooperativa G. Siani. – Per fare questo, mettiamo a disposizione la nostra esperienza nel campo dell'anti-mafia e del sociale".

Tra le attività della giornata: presentazioni e testimonianze delle realtà chiamate a confrontarsi, sessioni interattive e partecipate per stimolare riflessioni sulle connessioni tra diverse forme di attivismo e tra differenti battaglie di emancipazione.

"La seconda finalità è promuovere e consolidare sinergie tra realtà locali, nazionali e internazionali impegnate a sostegno di queste varie cause, stimolando soprattutto il coinvolgimento giovanile nelle regioni dell'Italia meridionale– conclude Chiara PiccoliPresidente di Alfi-. Siamo felici che, nel corso della giornata, attiviste e attivisti con alle spalle storie, esperienze e movimenti sociali diversi, si siano incontrati e abbiano avviato un dialogo costruttivo".


 

Siti web di riferimento:

https://gen-pol.org

https://www.jbs.cam.ac.uk/faculty-research/centres/social-innovation/

http://www.radiosiani.com/chi-siamo/cooperativa.html

Post popolari in questo blog

L’attrice Claudia Conte torna sul set con un nuovo progetto cinematografico che la vede ricoprire il ruolo di una mendicante.

Verdi Off, al via la V edizione | Parma, Busseto e dintorni | 11 settembre-10 ottobre 2020

I Legnanesi Story in Video