Passa ai contenuti principali

Venerdì 4 e sabato 5 ottobre Il Mediterraneo si incontra al Complesso di San Domenico Maggiore

Associazione Peripli - Culture e Società Euromediterranee e Fondazione dell’Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine del Mediterraneo (FACM)
promuovono il convegno internazionale Patrimoni mediterranei e cittadinanza, distruzione-ricostruzione|conservazione delle memorie|partecipazione cittadina

Saranno presenti autorità e studiosi italiani e stranieri, provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo: Algeri |Il Cairo|Larissa|Marsiglia|Nablus|Nizza|Parigi| Rabat Sarajevo|Siria|Tirana| Tunisi|Valencia

Napoli 4 - 5 ottobre 2019 (ore 9.00 – 18.00), nel Complesso monumentale di San Domenico Maggiore - Sala del Capitolo (vico San Domenico Maggiore 18 - Napoli), con il patrocinio del Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura,dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (PAM), dell’Unesco e del Consolato del Portogallo.

L’Associazione Peripli - Culture e Società Euromediterranee, in partenariato con la Fondazione dell’Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine del Mediterraneo (FACM), organizza a Napoli, venerdì 4 e sabato 5 ottobre 2019, dalle ore 9.00 alle 18.00, presso il Complesso monumentale di San Domenico Maggiore, due giornate di studio sul tema dei patrimoni, materiali e immateriali, dell’area mediterranea in rapporto alla partecipazione cittadina.
Ricercatori, conservatori, mediatori e cittadini si incontrano per ridefinire insieme il ruolo dei musei, delle biblioteche e degli istituti di cultura nel XXI secolo; per analizzare le differenti modalità della partecipazione cittadina nei vari Paesi, i dispositivi e i progetti volti a questa partecipazione, e per riconsiderare il ruolo dei cittadini, delle loro associazioni e aggregazioni spontanee nel recupero delle memorie locali e collettive.
Il Convegno, dunque, intende promuovere una riflessione critica che tracci una prospettiva per disegnare gli orientamenti e i modi della ri-costruzione del patrimonio dei diversi demani mediterranei, presupponendo che in una “società di trasmissione dei saperi” le istituzioni tradizionalmente preposte a questa missione (Scuole, Università, Biblioteche, ecc.) non sono più le sole a svolgerla, anzi spesso, per varie ragioni, vengono meno alla loro missione specifica.
Uno degli obiettivi di questa iniziativa è anche quello di aprire un ampio dibattito in sede mediterranea, promuovendo un progetto che negli anni a venire preveda incontri territoriali periodici nei vari paesi del Mediterraneo.
Il convegno cittadino – si svolge non a caso a Napoli città dalle mille contraddizioni, crocevia dell’incontro e scontro fra i popoli del Mediterraneo – si tiene in occasione del decennale lavoro di Peripli e della Facm che operano in una fruttuosa sinergia di intenti: l’Associazione Peripli promuove il dialogo tra le culture euromediterranee mediante attività di formazione, caffè filosofici, ricerche, pubblicazioni, incontri cittadini; la FACM promuove la coscienza di una cittadinanza mediterranea attraverso incontri e attività organizzati dai suoi 28 Circoli, sparsi in tutta l’area del Mediterraneo e attraverso piattaforme periodiche di confronto assembleare dove partecipano cittadini rappresentanti dei 28 Paesi finora aderenti.
Il convegno sarà aperto dall'Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele. Per i saluti iniziali saranno inoltre presenti l’on. Gennaro Migliore, Juan Andrés Perellò Rodriguez Ambasciatore di Spagna all'Unesco, Laurent Burin Des Roziers Console Generale di Francia a Napoli, Maria Luisa Cusati Console onorario del Portogallo a Napoli, Hassan Balawi Primo Consigliere presso la Missione della Palestina a Bruxelles e Vicente Miguel Garcés Ramòn, della Fondazione Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine del Mediterraneo (FACM).
Si susseguiranno nell’arco di due giorni tavoli di confronto, e nella sessione finale è previsto il saluto del Presidente emerito del Pam, Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, Francesco Maria Amoruso. Sarà inoltre dato spazio alla musica con l'esibizione dell'Orchestra Multietnica Mediterranea diretta dal Maestro Giovanni Guarrera.

Genesi e contesto dell’iniziativa
«La difesa delle specificità delle culture e del loro incontro – dichiara Maria Donzelli, presidente di Peripli – si sposa dunque con la promozione di una coscienza di cittadinanza mediterranea. L’idea del convegno è nata nel novembre 2017 a Casablanca, in occasione del settimo incontro periodico della Facm. Una delle agorà proposte, coordinata dalla sottoscritta, era dedicata al tema dei patrimoni mediterranei.
Erano presenti diversi Paesi dell’area: Marocco, Algeria, Tunisia, Siria, Palestina, Israele, Cipro, Grecia, Spagna, Italia. La discussione fu intensa e in alcuni momenti drammatica a causa delle situazioni sociali, economiche e politiche, a causa dei conflitti e delle guerre, a causa del terrorismo e delle calamità naturali che hanno distrutto e continuano a distruggere i patrimoni materiali e immateriali dei Paesi del Mediterraneo.
In quell'agorà tutti i rappresentanti dei vari Paesi hanno espressol’esigenza di approfondire le conseguenze drammatiche di tali situazioni che minano concretamente le radici culturali dei Paesi del Mediterraneo e la coesione sociale, identitaria, interculturale dei loro popoli».
L’iniziativa è promossa dall’Associazione “Peripli” - Culture e Società Euromediterranee e dalla Fondazione dell’Assemblea dei Cittadini e delle Cittadine del Mediterraneo (FACM), con l’adesione dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (PAM), dell’UNESCO e del Consolato del Portogallo.
È stata realizzata con il sostegno della FACM e con la collaborazione di alcuni componenti del suo Consiglio Consultativo, di alcuni circoli della FACM e da cittadini che operano nelle città di Napoli, Nablus, Algeri, Il Cairo, Rabat, Valencia, Marsiglia, Nizza, Larissa, Parigi, Sarajevo, nel territorio della Siria, Tirana, Tunisi.
Ha il sostegno del Museo Cappella Sansevero, del Vicario per la Cultura della Diocesi di Napoli, del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Università L’Orientale”, dell'Institute Francais Napoli, di AVEC, dell’Antica Pasticceria Giovanni Scaturchio.
Inoltre si avvale della partecipazionedelle seguenti istituzioni napoletane: Comune di Agerola, Museo Archeologico Nazionale (MANN), Biblioteca Nazionale di Napoli, Biblioteca Universitaria di Napoli, Biblioteca dell’Università L’Orientale, Associazione Italiana Biblioteche, Associazione italiana esperti scientifici beni culturali (AIES), Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, L’Istituto per gli Studi Storici, Museo del Tesoro di San Gennaro – Museo Civico Filangieri, Fondazione Mondragone - Museo del tessile, Museo del Corallo di Napoli, Osservatorio per la Dieta Mediterranea, Associazione italiana Amici del Presepe, Museo del Mare di Napoli, FAI (Fondo Ambientale Italiano) di Napoli, Associazione Enterprising Girls, Associazione Progetto Museo ‘Accogliere ad arte’, Associazione “ètant donnès” , Associazione Italiana Amici del Presepe (AIAP), Associazione “Lo Cunto”, Associazione MUNI onlus, SIRO’S Band, e della presenza di studiosi delle Università del Cairo, di Palermo, di Firenze, di Napoli, dell’Ufficio Scolastico dell’Ambasciata d’Italia a Tirana in Albania e della partecipazionedell’Orchestra Multietnica Mediterranea.

Post popolari in questo blog

Natale 2020 a Bressanone: alla riscoperta di antichi usi e costumi

Durante il periodo natalizio a Bressanone si vive un'atmosfera molto speciale. La prima neve sulle cime circostanti scintilla fino a valle e invita ad affrontare le prime discese sulle piste perfettamente curate. Sia che si tratti di persone attive, di amanti del gusto o appassionati di cultura, Bressanone offre un mix ideale per tutti . Anche se i festeggiamenti per i 30 anni del più antico mercatino di Natale d’Italia sono rimandati a prossimo anno, a Bressanone anche quest’anno ci si può comunque lasciare incantare dall'atmosfera natalizia e godersi la cucina regionale in un ambiente magico. Stiamo riscoprendo un tempo diverso che ci fa rispolverare antiche tradizioni. Se le tradizionali sfilate dei Krampus e di San Nicola e il mercatino non possono essere svolti per motivi di sicurezza, ci sono altri usi e costumi da far rifiorire e antiche tradizioni che non mancheranno. Quest’anno, infatti è confermato il calendario dell’Avvento alla facciata di un edificio

Il calendario dell'Avvento firmato La Montina

Franciacorta La Montina Natale 2020   La Montina , storica cantina di Monticelli Brusati in Franciacorta, quest’anno accompagnerà al Natale clienti e appassionati con un’iniziativa nuova, che fonde il mondo social con quello reale. Venticinque giorni di sconti e promozioni a sorpresa , pubblicati quotidianamente sulle pagine social della cantina per rendere lo shopping online più interattivo e conveniente. Un prodotto o una categoria di prodotti sarà protagonista per 24 ore , ovvero per il tempo di validità della promozione: sconti flash facilmente attivabili con il codice che ogni giorno verrà pubblicato sugli account ufficiali de La Montina (Instagram: la_montina Facebook: Tenute La Montina Sito: www.lamontina.com ). Come da tradizione il calendario dell’Avvento scoprirà la sua prima “casella” martedì 1° dicembre. Non è dato sapere quale sarà la sorpresa d’apertura pensata da La Montina, che però anticipa attraverso le parole del suo Export e Marketing manager, Michele Bozza “Questa

Grado si trasforma nell'Isola del Natale | Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

Grado presepi phMarioCallegari Anche per le festività di fine anno 2020 Grado (l’”Isola del Sole”), incantevole borgo del Friuli VG sospeso fra la laguna e il mare Adriatico, si trasforma nell’Isola del Natale riproponendo, tra l’altro, la tradizionale Rassegna dei presepi, che mette in mostra, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, oltre 200 creazioni. A realizzarle, saranno non solo abili artigiani, ma anche semplici appassionati, che utilizzeranno i più diversi materiali per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati. Disposti en plein air lungo il Porto Mandracchio (all’ingresso del centro storico, dove attraccano anche le barche dei pescatori) e in ogni angolo del castrum (il cuore antico della località) e perfettamente ambientati, saranno visibili in un piacevole percorso itinerante, fra calli e campielli. Nei locali del Cinema Cristallo (in viale Dante Alighieri), inoltre, saranno ospitati i presepi preparati con i materiali più fragili e

DENISE FARO DAL 20 NOVEMBRE 2020 IN RADIO E DA OGGI DISPONIBILE IN PRE-SAVE “Jacuzzi”

Denise Faro Poliedrica, eclettica e “ figlia del mondo ” DENISE FARO è una cantante, autrice e attrice italiana che da anni vive a Los Angeles. Il 20 novembre entrerà in rotazione radiofonica il nuovo singolo, “ Jacuzzi ” , da oggi disponibile in pre-save.   www.denisefaro.com/jacuzzi Appassionata fin da bambina al canto, alla danza e alla recitazione, Denise ha mosso i primi passi ricoprendo alcuni ruoli sugli schermi televisivi e cinematografici fino a calcare i palchi teatrali italiani e internazionali. In seguito, dedicatasi principalmente alla musica è stata la prima e unica italiana ad entrare nel famoso tv show messicano “ La Academia ” , una competizione canora che ha visto nascere alcuni dei più grandi artisti latini. Lo show dà il via alla carriera oltreoceano di Denise che nel 2012 conquista i cuori latini, vincendo u no dei "festival della canzone ” più importanti al mondo, “ El Festival de Viña del Mar ” , rappresentando l ’ Italia con un suo brano inedi

Friuli Venezia Giulia. La Nuova Cucina - Rinviate al 26 novembre le ultime due cene-laboratorio del ciclo autunnale

 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina A causa delle ultime normative anti Covid, le ultime due cene - laboratorio del calendario autunnale di Friuli Venezia Giulia - La Nuova Cucina previste per il 29 ottobre al ristorante Costantini a Collalto di Tarcento e al ristorante Paradiso a Pocenia sono state ricalendarizzate a giovedì 26 novembre . Si chiuderà allora il primo ciclo di 20 eventi di questo progetto che ha riscontrato molto interesse ed ha fatto registrare in tutti gli appuntamenti l’overbooking. Il 26 novembre Costantini ospiterà, per l’occasione, gli chef dei ristoranti Da Toni di Gradiscutta di Varmo e Tre Merli di Trieste, mentre Al Paradiso gli chef in scena saranno quelli dei ristoranti La Subida di Cormòns ed Enoteca di Buttrio, secondo l’apprezzato format di queste cene-laboratorio, che sono firmate da due chef del consorzio Friuli VG Via dei Sapori e da uno dei 20 giovani chef, nuovi “amici” in cui il gruppo crede, che sono stati invitati a collaborare al pr

LUCKY LUCIANA, la rapper che si è fatta conoscere per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito

Trasgressiva, irriverente ed esplosiva, LUCKY LUCIANA è una rapper decisa ad abbattere i tabù e a riscrivere le regole della scena urban italiana al femminile!      L’artista si mostrerà, lunedì 16 novembre, in una veste ancora più provocatoria nel video di “ WAP ITALIAN REMIX ”, una rivisitazione della chiacchieratissima hit mondiale di Cardi B e Megan Thee Stallion. Lucky Luciana si è fatta conoscere quest’anno per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito con i brani “ Lucky Pussy Cash ” e “ A Milano ”, in cui l’artista racconta parte del suo passato difficile e i lati più controversi del capoluogo lombardo. Classe 1995, Lucky Luciana, pseudonimo di Luciana Campolongo, nasce a Castrovillari in provincia di Cosenza. Da sempre amante della scrittura, si sente finalmente libera di esprimersi solo quando incontra un linguaggio affine alla propria penna, il rap. Nei suoi testi ritroviamo infatti la sua vita, segnata da un’infanzia difficile a causa di un padre assente e di u