Passa ai contenuti principali

ECCO I CANDIDATI AL PREMIO Ubu 2019 Annunciate oggi, sabato 30 novembre, a “Piazza Verdi” su Rai Radio3,

Irriducibile e sempre in mutamento il Premio Ubu per il teatro giunge alla soglia della quarantaduesima edizione, preparandosi a ricreare, come ogni anno, una densissima festa che unisce artisti, critici e spettatori di diverse vedute in un unico respiro. Come è ormai consuetudine la cerimonia di consegna dei premi si terrà al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano (in via Rivoli 6) in diretta radiofonica su Rai Radio3 (#premiubu2019). Promosso dall’Associazione Ubu per Franco Quadri – volta a valorizzare l’opera del grande critico e editore milanese (1936-2011) che l’ha fondato – il riconoscimento più ambito del teatro italiano sarà infatti protagonista di “Radio3 Suite”, che trasmetterà in diretta radiofonica l’intera premiazione lunedì 16 dicembre alle 20.30 precise (ingresso libero fino a esaurimento posti). Il Premio Ubu 2019 è realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il lavoro del Comitato di gestione dei Premi Ubu 2019.
 
17 le categorie, dallo Spettacolo dell’anno (italiano) a quello straniero, con l’inserimento di nuove voci distinte per Luci e Costumi, e, da qualche anno, di un premio al Migliore spettacolo di danza per il quale sono stati invitati a votare critici del settore. Particolare attenzione ai giovani con le categorie del Miglior attore o performer e Miglior attrice o performer under 35, ai percorsi dietro le quinte con il premio al Migliore curatore/curatrice o organizzatore/organizzatrice, e alla drammaturgia, con una doppia categoria per premiare i testi o le scritture drammaturgiche sia italiane che straniere. Allo scopo di tenere vivo lo spirito del premio, ideato e realizzato da Franco Quadri, l’Associazione ha lavorato anche quest’anno documentando la stagione di riferimento in un nutrito database che raccoglie quasi 700 spettacoli prodotti in Italia tra il 1° settembre 2018 e il 31 agosto 2019.
La quarantaduesima edizione del Premio Ubu – realizzato completamente in forma di referendum – è occasione di un processo di coinvolgimento di energie collettive, persone del teatro italiano che sostengono l’Associazione per porre rimedio all’insufficiente sostegno delle istituzioni, dove compare dall’anno scorso il MiBACT, ma dove spicca l’assenza del Comune di Milano. Si è dunque costituito dal 2018 un Comitato di gestione composto da alcuni dei critici votanti (Lorenzo Donati, Roberta Ferraresi, Laura Gemini, Graziano Graziani, Rossella Menna, Leonardo Mello). La redazione del database 2019 è stata curata da Altrevelocità. Le votazioni sono state coordinate da Leonardo Mello. In segreteria Marzio Badalì.
Sono 60 i referendari che hanno preso parte alla votazione dei Premi Ubu 2019, come sempre svoltasi in due fasi: dapprima l’invio delle preferenze da parte di ogni votante, cui seguirà nei prossimi giorni il ballottaggio che decreterà i vincitori. Gli esiti del ballottaggio includono per ogni categoria i tre lavori che hanno totalizzato il maggior numero di voti (si registrano più titoli in caso di parità di voti al terzo posto). Quasi 50 i candidati alle nomination, che vengono riportati in rigoroso ordine alfabetico.
 
IL DATABASE CON MATERIALE VIDEO
Novità dell’anno è la messa online del database che comprende tutte le produzioni del teatro italiano, completo di alcuni materiali video che i votanti potranno utilizzare per approfondire la propria conoscenza delle opere e degli artisti candidati. Consultabile al seguente link: https://premi.ubuperfq.it/premiubu/pages/
 
TEATRI IN PROVA: un affondo sugli Ubu a Rai Radio3 lunedì 9 dicembre alle 22.50
La stretta collaborazione con Rai Radio3 – con cui il Premio Ubu intrattiene una relazione storica, intensificatasi negli anni con esiti di grande ascolto e partecipazione del pubblico social – permette a questa festa unificante del teatro italiano di farsi anche occasione di approfondimento e riflessione e, insieme, di “gioco”, come è nella natura del Premio, come era nella linea editoriale e critica del Patalogo, lo storico annuario del teatro italiano diretto da Franco Quadri, edito da Ubulibri. Ed è un modo per raccontare a un pubblico più ampio che cosa sono stati, che cosa sono e che cosa potranno essere in futuro questi Premi che rappresentano un patrimonio nazionale. A questo proposito Radio3 realizzerà una puntata speciale di “Teatri in prova” dedicata alle nomination lunedì 9 dicembre alle 22.50 (a cura di Laura Palmieri).
 
LITTLE UBU PALACE. NOMINATION IN ROULOTTE, AL DAMSLAB DI BOLOGNA
L’annuncio delle Nomination 2019 è stato oggetto di una giornata di festa e confronto critico a Bologna, in collaborazione con Cineteca di Bologna e DAMSLab, che ha ospitato l’iniziativa, realizzata con il contributo del Comune di Bologna, a cura di Associazione Ubu per Franco Quadri e Filippo Andreatta-OHT. A irradiare il programma è stata la biblioteca Ubulibri temporaneamente allestita in una roulotte in piazzetta Pier Paolo Pasolini. Vi hanno partecipato, coordinati da Massimo Marino, critici e studiosi (Gerardo Guccini, Renata M. Molinari, Gianni Manzella, Laura Gemini, Graziano Graziani) e alcuni candidati (Maddalena Parise e Alessandro Ferroni del collettivo lacasadargilla di Lisa Ferlazzo Natoli, Marina Occhionero, Matilde Vigna, Daniele Fedeli, Angelo Savelli (di Pupi e Fresedde per il testo di Blanco), Elena Di Gioia, Andrea Argentieri, Emanuela Dall'Aglio, Stefano Tè, Daria Deflorian, Lino Musella, Valter Malosti).
 
L’Associazione Ubu per Franco Quadri ringrazia…
il Comitato di gestione e la redazione dei Premi Ubu 2018; tutte le compagnie che hanno inviato i materiali o compilato l’apposito form; tutti i critici che hanno partecipato alla votazione; tutti i soci dell’Associazione Ubu per Franco Quadri; Marino Sinibaldi e Rai Radio3; Roberta Paltrineri del DAMSLab di Bologna. Il logo dell’Associazione è di Andrea Lancellotti. Un ringraziamento particolare per la generosa ospitalità del Premio Ubu 2019 e precedenti a Sergio Escobar e il Piccolo Teatro di Milano.
 

PREMI UBU 2019
 
Risultati della prima votazione
I candidati al ballottaggio (in rigoroso ordine alfabetico)
 
Il Premio Ubu alla carriera e i Premi Speciali restano riservati fino alla serata della premiazione.
 
 
Spettacolo di teatro………………………………………………………………………………
Aminta da Torquato Tasso, regia di Antonio Latella (stabilemobile)
La classe di Fabiana Iacozzilli (CrAnPi)
Quasi niente di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini (A.D. / Teatro di Roma / Teatro Metastasio di Prato / Ert)
Un nemico del popolo di Henrik Ibsen, regia di Massimo Popolizio (Teatro di Roma)
 
 
Spettacolo di danza………………………………………………………………………………
Bermudas Forever di Michele Di Stefano (MK 2019)
Mbira di Roberto Castello (Aldes)
Nudità di Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni (Compagnia Virgilio Sieni)
 
 
Curatore/curatrice o organizzatore/organizzatrice…………………………………………
Elena Di Gioia (Agorà)
Michele Mele
Settimio Pisano (Primavera dei Teatri)
 
 
Regia……………………………………………………………………………………..…………
Fabiana Iacozzilli (La classe)
Lisa Ferlazzo Natoli (When the Rain Stops Falling)
Massimo Popolizio (Un nemico del popolo)
Valter Malosti (Se questo è un uomo)
 
 
Attrice o performer………………………………………………………………………………
Licia Lanera (Cuore di cane)
Maria Paiato (Un nemico del popolo)
Milvia Marigliano (Lo Psicopompo)
 
 
Attore o performer……………………………………………………………………………….
Lino Musella (The Night Writer)
Massimo Popolizio (Un nemico del popolo)
Michelangelo Dalisi (Aminta)
 
 
Attrice o performer Under 35…………..………………………………………………………
Elena Cotugno
Marina Occhionero
Matilde Vigna
 
 
Attore o performer Under 35……….……………………………………………………………
Andrea Argentieri
Daniele Fedeli
 
 
Scenografia…………………………………………………………………………………………
Fiammetta Mandich (La classe)
Paola Villani (Il canto della caduta)
Stefano Tè, Dino Serra, Massimo Zanelli (Moby Dick)
 
 
Costumi……..……………………………………………………………………………………….
Andrea Viotti (I giganti della montagna)
Emanuela Dall’Aglio (Naturae)
Gianluca Falaschi (Orgoglio e pregiudizio e When the Rain Stops Falling)
 
 
Disegno luci
Gianni Staropoli (Quasi niente)
Luigi Biondi (When the Rain Stops Falling)
Simone De Angelis (Aminta)
 
 
Progetto sonoro o musiche originali……………………………..……………………………
Gup Alcaro (Se questo è un uomo)
Hubert Westkemper (Lo Psicopompo e La classe)
Tommaso Q. Danisi (Cuore di cane)
 
 
Nuovo testo italiano o scrittura drammaturgica (messi in scena da compagnie o artisti italiani)………………………………………………………………………………………………
In nome del padre di Mario Perrotta
L’abisso di Davide Enia
Si nota all’imbrunire di Lucia Calamaro
 
 
Nuovo testo straniero o scrittura drammaturgica (messi in scena da compagnie o artisti italiani)……………………………………………………………………………………….
Les époux di David Lescot
Tebas Land di Sergio Blanco
When the Rain Stops Falling di Andrew Bovell
 
 
Spettacolo straniero presentato in Italia………………..…………………………………….
El bramido de Düsseldorf di Sergio Blanco
Imitation of Life di Kata Wéber, regia di Kornél Mundruczó
The Repetition - Histoire(s) du théâtre di Milo Rau

Post popolari in questo blog

Natale 2020 a Bressanone: alla riscoperta di antichi usi e costumi

Durante il periodo natalizio a Bressanone si vive un'atmosfera molto speciale. La prima neve sulle cime circostanti scintilla fino a valle e invita ad affrontare le prime discese sulle piste perfettamente curate. Sia che si tratti di persone attive, di amanti del gusto o appassionati di cultura, Bressanone offre un mix ideale per tutti . Anche se i festeggiamenti per i 30 anni del più antico mercatino di Natale d’Italia sono rimandati a prossimo anno, a Bressanone anche quest’anno ci si può comunque lasciare incantare dall'atmosfera natalizia e godersi la cucina regionale in un ambiente magico. Stiamo riscoprendo un tempo diverso che ci fa rispolverare antiche tradizioni. Se le tradizionali sfilate dei Krampus e di San Nicola e il mercatino non possono essere svolti per motivi di sicurezza, ci sono altri usi e costumi da far rifiorire e antiche tradizioni che non mancheranno. Quest’anno, infatti è confermato il calendario dell’Avvento alla facciata di un edificio

Il calendario dell'Avvento firmato La Montina

Franciacorta La Montina Natale 2020   La Montina , storica cantina di Monticelli Brusati in Franciacorta, quest’anno accompagnerà al Natale clienti e appassionati con un’iniziativa nuova, che fonde il mondo social con quello reale. Venticinque giorni di sconti e promozioni a sorpresa , pubblicati quotidianamente sulle pagine social della cantina per rendere lo shopping online più interattivo e conveniente. Un prodotto o una categoria di prodotti sarà protagonista per 24 ore , ovvero per il tempo di validità della promozione: sconti flash facilmente attivabili con il codice che ogni giorno verrà pubblicato sugli account ufficiali de La Montina (Instagram: la_montina Facebook: Tenute La Montina Sito: www.lamontina.com ). Come da tradizione il calendario dell’Avvento scoprirà la sua prima “casella” martedì 1° dicembre. Non è dato sapere quale sarà la sorpresa d’apertura pensata da La Montina, che però anticipa attraverso le parole del suo Export e Marketing manager, Michele Bozza “Questa

Grado si trasforma nell'Isola del Natale | Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

Grado presepi phMarioCallegari Anche per le festività di fine anno 2020 Grado (l’”Isola del Sole”), incantevole borgo del Friuli VG sospeso fra la laguna e il mare Adriatico, si trasforma nell’Isola del Natale riproponendo, tra l’altro, la tradizionale Rassegna dei presepi, che mette in mostra, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, oltre 200 creazioni. A realizzarle, saranno non solo abili artigiani, ma anche semplici appassionati, che utilizzeranno i più diversi materiali per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati. Disposti en plein air lungo il Porto Mandracchio (all’ingresso del centro storico, dove attraccano anche le barche dei pescatori) e in ogni angolo del castrum (il cuore antico della località) e perfettamente ambientati, saranno visibili in un piacevole percorso itinerante, fra calli e campielli. Nei locali del Cinema Cristallo (in viale Dante Alighieri), inoltre, saranno ospitati i presepi preparati con i materiali più fragili e

Friuli Venezia Giulia. La Nuova Cucina - Rinviate al 26 novembre le ultime due cene-laboratorio del ciclo autunnale

 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina A causa delle ultime normative anti Covid, le ultime due cene - laboratorio del calendario autunnale di Friuli Venezia Giulia - La Nuova Cucina previste per il 29 ottobre al ristorante Costantini a Collalto di Tarcento e al ristorante Paradiso a Pocenia sono state ricalendarizzate a giovedì 26 novembre . Si chiuderà allora il primo ciclo di 20 eventi di questo progetto che ha riscontrato molto interesse ed ha fatto registrare in tutti gli appuntamenti l’overbooking. Il 26 novembre Costantini ospiterà, per l’occasione, gli chef dei ristoranti Da Toni di Gradiscutta di Varmo e Tre Merli di Trieste, mentre Al Paradiso gli chef in scena saranno quelli dei ristoranti La Subida di Cormòns ed Enoteca di Buttrio, secondo l’apprezzato format di queste cene-laboratorio, che sono firmate da due chef del consorzio Friuli VG Via dei Sapori e da uno dei 20 giovani chef, nuovi “amici” in cui il gruppo crede, che sono stati invitati a collaborare al pr

DENISE FARO DAL 20 NOVEMBRE 2020 IN RADIO E DA OGGI DISPONIBILE IN PRE-SAVE “Jacuzzi”

Denise Faro Poliedrica, eclettica e “ figlia del mondo ” DENISE FARO è una cantante, autrice e attrice italiana che da anni vive a Los Angeles. Il 20 novembre entrerà in rotazione radiofonica il nuovo singolo, “ Jacuzzi ” , da oggi disponibile in pre-save.   www.denisefaro.com/jacuzzi Appassionata fin da bambina al canto, alla danza e alla recitazione, Denise ha mosso i primi passi ricoprendo alcuni ruoli sugli schermi televisivi e cinematografici fino a calcare i palchi teatrali italiani e internazionali. In seguito, dedicatasi principalmente alla musica è stata la prima e unica italiana ad entrare nel famoso tv show messicano “ La Academia ” , una competizione canora che ha visto nascere alcuni dei più grandi artisti latini. Lo show dà il via alla carriera oltreoceano di Denise che nel 2012 conquista i cuori latini, vincendo u no dei "festival della canzone ” più importanti al mondo, “ El Festival de Viña del Mar ” , rappresentando l ’ Italia con un suo brano inedi

LUCKY LUCIANA, la rapper che si è fatta conoscere per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito

Trasgressiva, irriverente ed esplosiva, LUCKY LUCIANA è una rapper decisa ad abbattere i tabù e a riscrivere le regole della scena urban italiana al femminile!      L’artista si mostrerà, lunedì 16 novembre, in una veste ancora più provocatoria nel video di “ WAP ITALIAN REMIX ”, una rivisitazione della chiacchieratissima hit mondiale di Cardi B e Megan Thee Stallion. Lucky Luciana si è fatta conoscere quest’anno per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito con i brani “ Lucky Pussy Cash ” e “ A Milano ”, in cui l’artista racconta parte del suo passato difficile e i lati più controversi del capoluogo lombardo. Classe 1995, Lucky Luciana, pseudonimo di Luciana Campolongo, nasce a Castrovillari in provincia di Cosenza. Da sempre amante della scrittura, si sente finalmente libera di esprimersi solo quando incontra un linguaggio affine alla propria penna, il rap. Nei suoi testi ritroviamo infatti la sua vita, segnata da un’infanzia difficile a causa di un padre assente e di u