Passa ai contenuti principali

CHRISTMAS GARDEN: UN NATALE DA FIABA | Caravaggio (Bg). Fino al 6 gennaio 2020

In un’atmosfera magica, circondati da luci, colori, musica, il Centro Verde Caravaggio (Bg) ha aperto le porte del suo Christmas Garden. Un immenso cielo blu illumina con migliaia di lucine un’area interamente dedicata al Natale. Sotto il cielo stellato del Christmas Garden tante piccole casette con addobbi di tutti i tipi, stanze tendenza da cui prendere spunto per decorare e regalare un’atmosfera unica alla propria casa, presepi tradizionali e villaggi Lemax americani, artigiani al lavoro per regali della tradizione e corsi per i più piccoli.
Novità del Natale 2019 del Christmas Garden by Centro Verde Caravaggio il gemellaggio con Sant’Angelo, il paese delle fiabe e l’incredibile presepe in movimento, un’opera realizzata per il Christmas Garden dalla famiglia Gualtieri, famosa per i meravigliosi presepi realizzati a mano.

Sotto un cielo di stelle
Un cielo blu notte illuminato da tante piccole stelle fa splendere il Natale del Christmas Garden by Centro Verde Caravaggio. La magia inizia già all’ingresso dove un enorme camion d’epoca carico di regali annuncia che si sta entrando nel mondo del Natale. Babbo Natale e le sue renne avevano bisogno di un po’ di riposo e hanno chiesto una mano ai folletti del Christmas Garden, che si sono subito dati da fare e hanno preparato i doni per i bambini: il camion ora è carico, aspetta solo Babbo Natale, che nella notte magica verrà a prendere i pacchi da consegnare!  Ancora un passo e si entra in un mondo fatato, dove tutti possono tornare bambini: luci, colori, alberi di Natale e presepi, decorazioni di ogni tipo, tutte le novità per addobbare la casa, stanze con i colori tendenza del 2019 e tante idee su come decorare con stile, corsi per realizzare home made regali per le persone più care o semplici decori, simpatiche attività per bambini, spettacoli e musica della tradizione natalizia.
Un luogo incantato che riserva curiose sorprese e novità. I bambini rimarranno affascinati davanti al Paese dei giganti, dove vivono i custodi del Christmas Garden, decorato con grandi riproduzioni di Sant’Angelo, il paese delle fiabe e dall’incredibile Presepe meccanico con una bellissima riproduzione della Natività in movimento.
Bancarelle colorate e cariche di decorazioni ricordano l’atmosfera dei mercatini all’aperto dei paesi nordici, mentre ambientazioni eleganti e curate nel dettaglio riproducono le stanze delle case dove ognuno vive il proprio Natale, offrendo tante idee per decorare la propria festa con stile e con tutti i colori di tendenza. Accompagnati dalla musica natalizia si passeggia tra le casette degli artigiani al lavoro, che realizzano le loro opere dal vivo, offrendo l’opportunità di trovare un regalo speciale e unico. Betty realizza splendide bambole di stoffa e dalle sue mani con i tessuti escono creazioni uniche per la casa, come paraspifferi imbottiti che diventano oggetti d’arredo molto particolari oltre che utili. Gloria propone gioielli con i cristalli, mentre Romina, artista uscita dall’Accademia di Brera di Milano, realizza lampade e punti luce in pvc, intagliate e decorate. Oggetti e decorazioni in ceramica fredda vengono invece creati sul posto da Michele e Massimo.
Un angolo speciale è riservato agli amici più casalinghi con la Cat House Christmas: una stanza a misura di Cat friend! Alcune eleganti statue feline aprono l’ingresso di questa curiosa stanza dove gli amanti dei gatti possono trovare tutto quello che cercano per decorare la casa dei gatti a tema Cat, ma anche tutto ciò che serve per la cura di questi piccoli amici pelosi, dai cuscini alle ciotole, ai tiragraffi di design.

Il Paese delle fiabe arriva al Christmas Garden
Un paese spopolato che come per incanto si è trasformato nel Paese delle fiabe. Ha qualcosa di poetico e affascinante la storia di Sant’Angelo di Roccalvecce, piccolo paese in provincia di Viterbo, che ricorda con la sua storia la magia del Natale. Le mura grigie e abbandonate del paese sono diventate lo sfondo di un colorato murales di Alice nel Paese delle meraviglie, opera della street artist romana Tina Loiodice. A questo murales se ne sono poi aggiunti altri, tutti sul tema delle fiabe. Dal Piccolo principe a Hansel e Gretel, da Don Chisciotte al Libro della giungla queste opere hanno ridato vita nuova al paese. Nel nome di questa magia Sant’Angelo e il Christmas Garden si uniscono in gemellaggio per ricordare che tutto è possibile. Le mura colorate del piccolo paese del viterbese rivivranno all’interno del Christmas Garden, a Caravaggio, in provincia di Bergamo. Grandi riproduzioni delle colorate facciate delle case di Sant’Angelo daranno vita al Paese dei giganti, dove vivono i custodi della tradizione del Natale, guest star del Christmas Garden: Fiabecco, Abetello e Decorina. Qui i bambini potranno alzare gli occhi, trovarsi davanti alle enormi statue dei giganti del Natale e inerpicarsi sulla grande panchina per fare una foto ricordo in questo surreale e fantastico paesaggio.

Il Presepe in movimento
Un grande presepe in movimento per una delle tradizioni più antiche legate al Natale. Opera della famiglia Gualtieri, famosa per realizzare i presepi meccanici più grandi in Italia, propone una Natività a grandezza naturale. Intriganti effetti di luce, giochi d’acqua, musica di sottofondo e tanti personaggi rendono ancora più maestoso l’allestimento. La passione dei Gualtieri, iniziata in famiglia più di 50 anni fa, non lascia niente al caso: tutto è preparato e curato nei più piccoli dettagli. La Madonna con il piccolo in grembo sembra muoversi verso i re Magi per mostrare loro Gesù bambino, mentre Giuseppe solleva una lanterna per dare luce alla grotta che li accoglie. Tutto intorno un paesaggio con scene di vita quotidiana, animato da tanti personaggi in abiti d’epoca, impegnati in antichi mestieri, dalla filatrice al falegname.
Un allestimento scenico d’effetto, che apre le porte a uno spazio interamente dedicato al mondo dei presepi, con statuine di tutti i tipi e materiali. Non mancano i tipici villaggi in miniatura innevati di diverse dimensioni, con casette, giostre, funivie. Il Christmas Garden infatti, oltre al presepe classico, propone una vasta scelta di villaggi Lemax, famosi per la loro accuratezza, rifiniti a mano per rendere ancor più espressive le piccole statuine. I Villaggi sono delle piccole rappresentazioni di paesi di montagna, con luci, musiche e personaggi in movimento, riproducendo proprio la vita di un piccolo paese in inverno.

Tutte le piante del Natale
Il Christmas Garden è un vero e proprio giardino di Natale, dove poter scegliere tra tante piante quella giusta per rendere più accogliente la casa o addobbare la tavola nel giorno di festa. Gli esperti del Christmas Garden consigliano e aiutano a trovare la pianta perfetta per la persona a cui la si vuole regalare, scegliendola tra quelle del Natale.
La Stella di Natale è sicuramente la più conosciuta, ma non è la sola a portare già nel nome il senso della festa. Diversa dal solito e molto particolare è la Rosa del Natale, che nel linguaggio dei fiori è simbolo di rinascita. Perfetto per abbellire i giardini in inverno e per creare composizioni natalizie è l’agrifoglio, senza dimenticare uno dei simboli del Natale, il vischio con le sue foglie verdi e le bacche bianche.

Informazioni tecniche

Il Christmas Garden si trova a Caravaggio (Bg) in via Treviglio Sn.
Apertura: dal 27 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020.
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19; sabato, domenica e festività orario continuato dalle 9 alle 19.
Tutte le novità Centro Verde Caravaggio si trovano sul sito www.centroverde.com.
Per rimanere aggiornati su tutte le attività del Christmas Garden del Centro Verde Caravaggio basta seguirlo su Instagram @centroverdecaravaggio_official e su Facebook @CentroVerdeCaravaggio

Info: Centro Verde Caravaggio, tel. 0363 53134, info@centroverde.com, www.centroverde.com.

Post popolari in questo blog

Natale 2020 a Bressanone: alla riscoperta di antichi usi e costumi

Durante il periodo natalizio a Bressanone si vive un'atmosfera molto speciale. La prima neve sulle cime circostanti scintilla fino a valle e invita ad affrontare le prime discese sulle piste perfettamente curate. Sia che si tratti di persone attive, di amanti del gusto o appassionati di cultura, Bressanone offre un mix ideale per tutti . Anche se i festeggiamenti per i 30 anni del più antico mercatino di Natale d’Italia sono rimandati a prossimo anno, a Bressanone anche quest’anno ci si può comunque lasciare incantare dall'atmosfera natalizia e godersi la cucina regionale in un ambiente magico. Stiamo riscoprendo un tempo diverso che ci fa rispolverare antiche tradizioni. Se le tradizionali sfilate dei Krampus e di San Nicola e il mercatino non possono essere svolti per motivi di sicurezza, ci sono altri usi e costumi da far rifiorire e antiche tradizioni che non mancheranno. Quest’anno, infatti è confermato il calendario dell’Avvento alla facciata di un edificio

Il calendario dell'Avvento firmato La Montina

Franciacorta La Montina Natale 2020   La Montina , storica cantina di Monticelli Brusati in Franciacorta, quest’anno accompagnerà al Natale clienti e appassionati con un’iniziativa nuova, che fonde il mondo social con quello reale. Venticinque giorni di sconti e promozioni a sorpresa , pubblicati quotidianamente sulle pagine social della cantina per rendere lo shopping online più interattivo e conveniente. Un prodotto o una categoria di prodotti sarà protagonista per 24 ore , ovvero per il tempo di validità della promozione: sconti flash facilmente attivabili con il codice che ogni giorno verrà pubblicato sugli account ufficiali de La Montina (Instagram: la_montina Facebook: Tenute La Montina Sito: www.lamontina.com ). Come da tradizione il calendario dell’Avvento scoprirà la sua prima “casella” martedì 1° dicembre. Non è dato sapere quale sarà la sorpresa d’apertura pensata da La Montina, che però anticipa attraverso le parole del suo Export e Marketing manager, Michele Bozza “Questa

Grado si trasforma nell'Isola del Natale | Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

Grado presepi phMarioCallegari Anche per le festività di fine anno 2020 Grado (l’”Isola del Sole”), incantevole borgo del Friuli VG sospeso fra la laguna e il mare Adriatico, si trasforma nell’Isola del Natale riproponendo, tra l’altro, la tradizionale Rassegna dei presepi, che mette in mostra, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, oltre 200 creazioni. A realizzarle, saranno non solo abili artigiani, ma anche semplici appassionati, che utilizzeranno i più diversi materiali per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati. Disposti en plein air lungo il Porto Mandracchio (all’ingresso del centro storico, dove attraccano anche le barche dei pescatori) e in ogni angolo del castrum (il cuore antico della località) e perfettamente ambientati, saranno visibili in un piacevole percorso itinerante, fra calli e campielli. Nei locali del Cinema Cristallo (in viale Dante Alighieri), inoltre, saranno ospitati i presepi preparati con i materiali più fragili e

DENISE FARO DAL 20 NOVEMBRE 2020 IN RADIO E DA OGGI DISPONIBILE IN PRE-SAVE “Jacuzzi”

Denise Faro Poliedrica, eclettica e “ figlia del mondo ” DENISE FARO è una cantante, autrice e attrice italiana che da anni vive a Los Angeles. Il 20 novembre entrerà in rotazione radiofonica il nuovo singolo, “ Jacuzzi ” , da oggi disponibile in pre-save.   www.denisefaro.com/jacuzzi Appassionata fin da bambina al canto, alla danza e alla recitazione, Denise ha mosso i primi passi ricoprendo alcuni ruoli sugli schermi televisivi e cinematografici fino a calcare i palchi teatrali italiani e internazionali. In seguito, dedicatasi principalmente alla musica è stata la prima e unica italiana ad entrare nel famoso tv show messicano “ La Academia ” , una competizione canora che ha visto nascere alcuni dei più grandi artisti latini. Lo show dà il via alla carriera oltreoceano di Denise che nel 2012 conquista i cuori latini, vincendo u no dei "festival della canzone ” più importanti al mondo, “ El Festival de Viña del Mar ” , rappresentando l ’ Italia con un suo brano inedi

Friuli Venezia Giulia. La Nuova Cucina - Rinviate al 26 novembre le ultime due cene-laboratorio del ciclo autunnale

 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina A causa delle ultime normative anti Covid, le ultime due cene - laboratorio del calendario autunnale di Friuli Venezia Giulia - La Nuova Cucina previste per il 29 ottobre al ristorante Costantini a Collalto di Tarcento e al ristorante Paradiso a Pocenia sono state ricalendarizzate a giovedì 26 novembre . Si chiuderà allora il primo ciclo di 20 eventi di questo progetto che ha riscontrato molto interesse ed ha fatto registrare in tutti gli appuntamenti l’overbooking. Il 26 novembre Costantini ospiterà, per l’occasione, gli chef dei ristoranti Da Toni di Gradiscutta di Varmo e Tre Merli di Trieste, mentre Al Paradiso gli chef in scena saranno quelli dei ristoranti La Subida di Cormòns ed Enoteca di Buttrio, secondo l’apprezzato format di queste cene-laboratorio, che sono firmate da due chef del consorzio Friuli VG Via dei Sapori e da uno dei 20 giovani chef, nuovi “amici” in cui il gruppo crede, che sono stati invitati a collaborare al pr

LUCKY LUCIANA, la rapper che si è fatta conoscere per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito

Trasgressiva, irriverente ed esplosiva, LUCKY LUCIANA è una rapper decisa ad abbattere i tabù e a riscrivere le regole della scena urban italiana al femminile!      L’artista si mostrerà, lunedì 16 novembre, in una veste ancora più provocatoria nel video di “ WAP ITALIAN REMIX ”, una rivisitazione della chiacchieratissima hit mondiale di Cardi B e Megan Thee Stallion. Lucky Luciana si è fatta conoscere quest’anno per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito con i brani “ Lucky Pussy Cash ” e “ A Milano ”, in cui l’artista racconta parte del suo passato difficile e i lati più controversi del capoluogo lombardo. Classe 1995, Lucky Luciana, pseudonimo di Luciana Campolongo, nasce a Castrovillari in provincia di Cosenza. Da sempre amante della scrittura, si sente finalmente libera di esprimersi solo quando incontra un linguaggio affine alla propria penna, il rap. Nei suoi testi ritroviamo infatti la sua vita, segnata da un’infanzia difficile a causa di un padre assente e di u