Passa ai contenuti principali

TRENTO - Mercatino di Natale SOTTO LE STELLE - fino al 6 gennaio 2020 nelle piazze storiche della città.

Casette by night: Grande attesa per sabato 14 dicembre 2019 quando le 93 casette che animano piazza Fiera e piazza Cesare Battisti rimarranno aperte fino alle ore 23. Un’occasione da non perdere per tirar tardi tra gli espositori del Mercatino, dedicarsi con calma ai regalini da mettere sotto l’albero e assaggiare le prelibatezze della cucina trentina e regionale. Ma soprattutto godersi l’atmosfera natalizia fino a tardi, con i suoni delle piazze, i profumi di spezie e vin brulé e i colori sfavillanti delle luminarie.
Nel pomeriggio sarà possibile partecipare al grande evento novità 2019 “CANTO TRENTO, ogni pietra un sentimento”. Uno spettacolo teatrale emozionante, con ascolti in cuffia wireless, che si snoda lungo tutta la città alla scoperta degli angoli più caratteristici e suggestivi. Il percorso si conclude con una degustazione di vin brulé o bevanda analcolica. Partenze ogni sabato alle 15 e alle 17, fino al 4 gennaio 2020, dalla sede dell’APT in Piazza Cesare Battisti (costo di 7 euro, gratuito fino a 15 anni, prenotazione obbligatoria).
La giornata continua all’insegna della musica con “Il Coro Paganella canta il Natale” ad allietare le due piazze storiche del Mercatino, alle ore 19.45 in Piazza Battisti e alle ore 20.45 Piazza Fiera. Mentre in piazza Duomo c’è “#LA PIAZZA CHE SUONA.... a Natale”: melodie natalizie trasmesse in filodiffusione avvolgono di atmosfera e suggestione.
Primo bilancio positivo per il Mercatino

Partenza all’insegna del successo per il Mercatino di Natale di Trento, che conferma l'appeal di questa manifestazione. Molti visitatori hanno riempito le piazze del centro storico, nonostante la pioggia, già il giorno dell’inaugurazione e l’affluenza è andata via via aumentando nei weekend successivi per raggiungere l’apice man mano che si entra nel cuore delle feste. Registrato quasi il tutto esaurito tra le strutture ricettive del centro, in locali e ristoranti, e naturalmente tanto entusiasmo tra organizzatori ed espositori. “Si respira grande soddisfazione tra gli operatori – conferma Elda Verones, direttore dell’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi – e tante strutture ricettive sono andate in sold out. Un’affluenza importante che conferma l'attrattività di Trento, Città del Natale.”

Il merito di un trend così positivo va sicuramente al lavoro degli organizzatori e all’alta qualità dei prodotti esposti. È infatti proprio questo uno degli aspetti evidenziati dai visitatori, assieme all’apprezzamento per la cucina tipica e la coinvolgente atmosfera di festa che si respira a Trento, come rivelano i questionari raccolti fino ad oggi tra le persone presenti al Mercatino di Natale. Piatti tipici e artigianato locale sono, per la maggior parte, fattori fondamentali e motivo di una vacanza a Trento. Le persone si dividono più o meno a metà tra quelli che visitano per la prima volta il Mercatino di Natale e quelli che ritornano in seguito a precedenti esperienze positive. Da segnalare la scelta per oltre il 20% degli intervistati di raggiungere la città con il treno, preferenza che conferma la direzione “green” del Mercatino di Natale di Trento.
Dal Monte Bondone alla Valle dei Laghi
Il Mercatino di Natale di Trento diventa il più delle volte occasione per visitare l’elegante città e scoprire le sue molteplici attrazioni, dalle bellezze architettoniche del centro storico al Castello del Buonconsiglio, fino ai diversi musei.
Grazie al Mercatino di Natale di Trento sono molti anche coloro che programmano una vacanza più lunga in Trentino per conoscere i dintorni del capoluogo: dal Monte Bondone alla Valle dei Laghi.
Ad appena 15 km da Trento, il divertimento sulla neve è assicurato grazie agli impianti di risalita del Monte Bondone. Gli amanti dello sci alpino trovano qui una ski area di oltre 70 ettari di superficie sciabile, 20 chilometri di piste molto ampie, di tutti i gradi di difficoltà, alcune delle quali aperte anche dalle 20 alle 22.30 il martedì e il giovedì per chi vuole provare l’emozione di sciare in notturna. Il rinnovato Snowpark Monte Bondone si conferma tra i migliori dell’arco alpino, mentre il centro fondo delle Viote, con oltre 35 km di piste immerse nella natura incontaminata, regala una vista mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta. Inoltre scuole di sci, mini-club, campo "Primi Passi", baby cross e servizio di animazione ne fanno un’area ideale per tutta la famiglia.
Dall’altra parte, paesaggi innevati, specchi d’acqua e borghi tipici caratterizzano la Valle dei Laghi. In particolare a Santa Massenza ogni sabato e domenica, fino al 22 dicembre 2019, l’Avvento si festeggia con “Vite di luce”. I mercatini artigianali mettono in mostra prodotti rigorosamente fatti e confezionati a mano, selezionati per offrire il meglio dell’home made; inoltre spettacoli itineranti, musicali e appuntamenti culturali riscaldano gli animi dei visitatori. Ampio spazio è dedicato ai bambini, con numerosi laboratori creativi e attività divertenti, tra cui anche la corsa non competitiva “Rin…corri Babbo Natale”; mentre gli adulti troveranno le famose distillerie della zona aperte per una visita e magari qualche buon assaggio di grappa.

Informazioni tecniche
Il Mercatino di Natale di Trento si sviluppa sulle due piazze storiche della città: Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti, dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020. È aperto da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 19.30; venerdì e sabato dalle 10.00 alle 20.30. Il 26 dicembre 2019, l’1 e il 6 gennaio 2020 sarà aperto dalle 10.00 alle 19.30. Chiuso il giorno di Natale. L’ingresso è gratuito.
Tutte le informazioni su www.mercatinodinatale.tn.it e nelle pagine Facebook, Instagram e Twitter (#nataletrento).


Info: APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi - Tel. 0461 216000 - www.discovertrento.it

Post popolari in questo blog

Natale 2020 a Bressanone: alla riscoperta di antichi usi e costumi

Durante il periodo natalizio a Bressanone si vive un'atmosfera molto speciale. La prima neve sulle cime circostanti scintilla fino a valle e invita ad affrontare le prime discese sulle piste perfettamente curate. Sia che si tratti di persone attive, di amanti del gusto o appassionati di cultura, Bressanone offre un mix ideale per tutti . Anche se i festeggiamenti per i 30 anni del più antico mercatino di Natale d’Italia sono rimandati a prossimo anno, a Bressanone anche quest’anno ci si può comunque lasciare incantare dall'atmosfera natalizia e godersi la cucina regionale in un ambiente magico. Stiamo riscoprendo un tempo diverso che ci fa rispolverare antiche tradizioni. Se le tradizionali sfilate dei Krampus e di San Nicola e il mercatino non possono essere svolti per motivi di sicurezza, ci sono altri usi e costumi da far rifiorire e antiche tradizioni che non mancheranno. Quest’anno, infatti è confermato il calendario dell’Avvento alla facciata di un edificio

Il calendario dell'Avvento firmato La Montina

Franciacorta La Montina Natale 2020   La Montina , storica cantina di Monticelli Brusati in Franciacorta, quest’anno accompagnerà al Natale clienti e appassionati con un’iniziativa nuova, che fonde il mondo social con quello reale. Venticinque giorni di sconti e promozioni a sorpresa , pubblicati quotidianamente sulle pagine social della cantina per rendere lo shopping online più interattivo e conveniente. Un prodotto o una categoria di prodotti sarà protagonista per 24 ore , ovvero per il tempo di validità della promozione: sconti flash facilmente attivabili con il codice che ogni giorno verrà pubblicato sugli account ufficiali de La Montina (Instagram: la_montina Facebook: Tenute La Montina Sito: www.lamontina.com ). Come da tradizione il calendario dell’Avvento scoprirà la sua prima “casella” martedì 1° dicembre. Non è dato sapere quale sarà la sorpresa d’apertura pensata da La Montina, che però anticipa attraverso le parole del suo Export e Marketing manager, Michele Bozza “Questa

Grado si trasforma nell'Isola del Natale | Dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

Grado presepi phMarioCallegari Anche per le festività di fine anno 2020 Grado (l’”Isola del Sole”), incantevole borgo del Friuli VG sospeso fra la laguna e il mare Adriatico, si trasforma nell’Isola del Natale riproponendo, tra l’altro, la tradizionale Rassegna dei presepi, che mette in mostra, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, oltre 200 creazioni. A realizzarle, saranno non solo abili artigiani, ma anche semplici appassionati, che utilizzeranno i più diversi materiali per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati. Disposti en plein air lungo il Porto Mandracchio (all’ingresso del centro storico, dove attraccano anche le barche dei pescatori) e in ogni angolo del castrum (il cuore antico della località) e perfettamente ambientati, saranno visibili in un piacevole percorso itinerante, fra calli e campielli. Nei locali del Cinema Cristallo (in viale Dante Alighieri), inoltre, saranno ospitati i presepi preparati con i materiali più fragili e

DENISE FARO DAL 20 NOVEMBRE 2020 IN RADIO E DA OGGI DISPONIBILE IN PRE-SAVE “Jacuzzi”

Denise Faro Poliedrica, eclettica e “ figlia del mondo ” DENISE FARO è una cantante, autrice e attrice italiana che da anni vive a Los Angeles. Il 20 novembre entrerà in rotazione radiofonica il nuovo singolo, “ Jacuzzi ” , da oggi disponibile in pre-save.   www.denisefaro.com/jacuzzi Appassionata fin da bambina al canto, alla danza e alla recitazione, Denise ha mosso i primi passi ricoprendo alcuni ruoli sugli schermi televisivi e cinematografici fino a calcare i palchi teatrali italiani e internazionali. In seguito, dedicatasi principalmente alla musica è stata la prima e unica italiana ad entrare nel famoso tv show messicano “ La Academia ” , una competizione canora che ha visto nascere alcuni dei più grandi artisti latini. Lo show dà il via alla carriera oltreoceano di Denise che nel 2012 conquista i cuori latini, vincendo u no dei "festival della canzone ” più importanti al mondo, “ El Festival de Viña del Mar ” , rappresentando l ’ Italia con un suo brano inedi

Friuli Venezia Giulia. La Nuova Cucina - Rinviate al 26 novembre le ultime due cene-laboratorio del ciclo autunnale

 Friuli Venezia Giulia La Nuova Cucina A causa delle ultime normative anti Covid, le ultime due cene - laboratorio del calendario autunnale di Friuli Venezia Giulia - La Nuova Cucina previste per il 29 ottobre al ristorante Costantini a Collalto di Tarcento e al ristorante Paradiso a Pocenia sono state ricalendarizzate a giovedì 26 novembre . Si chiuderà allora il primo ciclo di 20 eventi di questo progetto che ha riscontrato molto interesse ed ha fatto registrare in tutti gli appuntamenti l’overbooking. Il 26 novembre Costantini ospiterà, per l’occasione, gli chef dei ristoranti Da Toni di Gradiscutta di Varmo e Tre Merli di Trieste, mentre Al Paradiso gli chef in scena saranno quelli dei ristoranti La Subida di Cormòns ed Enoteca di Buttrio, secondo l’apprezzato format di queste cene-laboratorio, che sono firmate da due chef del consorzio Friuli VG Via dei Sapori e da uno dei 20 giovani chef, nuovi “amici” in cui il gruppo crede, che sono stati invitati a collaborare al pr

LUCKY LUCIANA, la rapper che si è fatta conoscere per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito

Trasgressiva, irriverente ed esplosiva, LUCKY LUCIANA è una rapper decisa ad abbattere i tabù e a riscrivere le regole della scena urban italiana al femminile!      L’artista si mostrerà, lunedì 16 novembre, in una veste ancora più provocatoria nel video di “ WAP ITALIAN REMIX ”, una rivisitazione della chiacchieratissima hit mondiale di Cardi B e Megan Thee Stallion. Lucky Luciana si è fatta conoscere quest’anno per il suo linguaggio sfacciatamente esplicito con i brani “ Lucky Pussy Cash ” e “ A Milano ”, in cui l’artista racconta parte del suo passato difficile e i lati più controversi del capoluogo lombardo. Classe 1995, Lucky Luciana, pseudonimo di Luciana Campolongo, nasce a Castrovillari in provincia di Cosenza. Da sempre amante della scrittura, si sente finalmente libera di esprimersi solo quando incontra un linguaggio affine alla propria penna, il rap. Nei suoi testi ritroviamo infatti la sua vita, segnata da un’infanzia difficile a causa di un padre assente e di u