Leonidas Kavakos e Enrico Pace | Giovedì 23 gennaio 2020, ore 20.30 | Inaugurano la Stagione Concertistica 2020 del Regio con un concerto dedicato a Beethoven

postato in: Uncategorized | 0

Leonidas Kavakos credit Marco Borggreve

Il
grande violinista greco Leonidas Kavakos e il virtuoso del pianoforte
Enrico Pace inaugurano giovedì 23 gennaio alle ore 20.30 la Stagione
Concertistica 2020 del Teatro Regio di Parma,
realizzata da Società dei Concerti di Parma, con il sostegno di Chiesi e
in collaborazione con Casa della Musica.

 

Leonidas
Kavakos debutta al Regio con un programma interamente dedicato a Ludwig
van Beethoven, per celebrare il 250° anniversario della nascita del
compositore, interpretando insieme a Enrico Pace
la Sonata n. 2 per violino e pianoforte, in la maggiore, op. 12 n. 2, la Sonata n. 3 in mi bemolle maggiore, op. 12 n. 3, la Sonata n. 6 in la maggiore, op. 30 n. 1
e la Sonata n. 7 in do minore, op. 30 n. 2.

“Un
po’ di sapore mozartiano ma anche l’inconfondibile impronta
beethoveniana – scrive lo storico della musica Giuseppe Martini – le
sonate per violino e pianoforte dell’op. 12 e dell’op. 30
mostrano il momento in cui Beethoven fa esperimenti per diventare
sempre più Beethoven e congedarsi lentamente dal Settecento, lasciando
anche qui tracce di grandezza e personalità”.

Nel
2007, la registrazione delle Sonate per violino di Beethoven eseguite
dal duo ha ricevuto un ECHO Klassik ‘Instrumentalist of the Year’ e il
loro recente progetto dedicato alle sonate per
violino e pianoforte si è concretizzato in un’incisione integrale per
Decca e nell’assegnazione del Premio Abbiati della critica italiana.

 

Nato
e cresciuto in una famiglia di musicisti di Atene, Leonidas Kavakos è
ritenuto artista di raro talento apprezzato in tutto il mondo per il suo
ineguagliabile virtuosismo e la sua grande musicalità.
Collabora con le orchestre più rinomate e con i direttori più
importanti a livello internazionale, è ospite regolare dei maggiori
festival e delle più prestigiose sale concertistiche di tutto il mondo.
Registra in esclusiva per Sony Classical.

I
suoi più importanti mentori sono stati Stelios Kafantaris, Josef
Gingold e Ferenc Rados e all’età di ventun anni aveva già vinto tre
prestigiosi riconoscimenti: il Concorso Sibelius nel 1985, il
Premio Paganini e il Concorso di Naumburg nel 1988. Cura ogni anno
nella sua città natale una masterclass di violino e musica da camera che
richiama violinisti ed ensemble di tutto il mondo e dimostra il suo
profondo impegno nel tramandare la conoscenza e
le tradizioni musicali, come la creazione degli archetti che definisce
un “grande mistero e un segreto non svelato”. Suona un violino
Stradivari ‘Willemotte’ del 1734.

 

Nato
a Rimini, Enrico Pace ha studiato con Franco Scala al Conservatorio di
Pesaro, dove si è diplomato anche in composizione e direzione
d’orchestra. Dopo la vittoria del primo premio al Concorso
Internazionale Franz Liszt di Utrecht nel 1989, si è esibito in tutta
Europa in rinomate sale da concerto. Molto apprezzato come solista, si
esibisce con orchestre prestigiose come la Royal Orchestra del
Concertgebouw, la Filarmonica di Monaco, la BBC Philharmonic
Orchestra, l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia di Roma, la
MDR-Sinfonieorchester di Lipsia, la Camerata Salzburg, l’Orchestra
Filarmonica di Varsavia. Ha collaborato con numerosi direttori
d’orchestra fra cui spiccano Roberto Benzi, Gianandrea Noseda, Zoltan
Kocsis, Kazimirz Kord, Mark Elder, Lawrence Foster, Janos Fürst, David
Robertson, Vassily Sinaisky, Stanislav Skrowaczewski, Bruno Weil, Walter
Weller e Antoni Wit.

 

I
biglietti per il concerto (da € 10,00 a € 45,00; Under 30 da € 12,00 a €
36,00; Over 65 da € 14,00 a € 42,50) sono in vendita presso la
Biglietteria del Teatro Regio di Parma e online su teatroregioparma.it.
Per informazioni tel. 0521 203999 – biglietteria@teatroregioparma.it.
Promozioni e agevolazioni sono riservate a Under30, Over65, famiglie,
lavoratori in stato di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità,
giovani e docenti che usufruiscono del Bonus Cultura 18App e della Carta
del Docente, gruppi composti da più di 20 persone.

 

Il prossimo appuntamento della Stagione Concertistica è lunedì 17 febbraio 2020 con
Jordi Savall, Rolf Lislevand e Andrew Lawrence-King
che interpreteranno rispettivamente alla viola da gamba, vihuela e
chitarra e arpa doppia brani del repertorio rinascimentale e barocco
europeo.

 

Il programma completo della Stagione 2019 – 2020 del Teatro Regio di Parma è disponibile su teatroregioparma.it

 

La
Stagione 2019-2020 del Teatro Regio di Parma è realizzata grazie al
contributo di Comune di Parma, Parma 2020 Capitale Italiana della
Cultura, Ministero dei beni e delle attività culturali,
Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma, Main partners Chiesi, Crédit Agricole Cariparma.
Main sponsor Iren, Barilla, Parmalat, Parmacotto. Sponsor Grasselli, HLB Analisi, Glove ICT.
Radio Ufficiale Radio Monte Carlo. Advisor AGFM. Il Teatro
Regio di Parma è sostenuto anche da Camera di Commercio di Parma,
Fondazione Monteparma, Ascom, Fondazione Ascom.
Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. ParmaDanza è realizzata
con il sostegno di CePIM e in collaborazione con ATER Associazione
Teatrale dell’Emilia-Romagna e Arci Caos. La Stagione Concertistica è
realizzata da Società dei Concerti di Parma, con
il sostegno di Chiesi, in collaborazione con Casa della musica. Il
Concorso Internazionale Voci Verdiane “Città di Busseto” è realizzato in
collaborazione con Comune di Busseto. RegioYoung è realizzato con il
sostengo di Paladini Otello Supermercati.
Sponsor tecnici, Grafiche Step, MacroCoop, De Simoni, Cavalca, Azzali editori, Codarini Tuega, Graphital.

 

 

 

STAGIONE CONCERTISTICA

 

Teatro Regio di Parma

giovedì 23 gennaio 2020, ore 20.30 Abb. Concerti

Durata 1 ora e 40 minuti, compreso un intervallo

 

Violino
LEONIDAS KAVAKOS

Pianoforte
ENRICO PACE

 

Musica LUDWIG VAN BEETHOVEN

 

Sonata n. 2 per violino e pianoforte, in la maggiore, op. 12 n. 2

Allegro vivace

Andante più tosto. Allegretto

Allegro piacevole

 

Sonata n. 3 per violino e pianoforte, in mi bemolle maggiore, op. 12 n. 3

Allegro con spirito

Adagio  con molta espressione

Rondò: Allegro molto

 

Sonata n. 6 per violino e pianoforte, in la maggiore, op. 30 n. 1

Allegro

Adagio molto espressivo

Allegretto con Variazioni

 

Sonata n. 7 per violino e pianoforte, in do minore, op. 30 n. 2

Allegro con brio

Adagio cantabile

Scherzo: Allegro

Finale: Allegro 

I commenti sono chiusi.