Passa ai contenuti principali

"A Merano è arrivato il tempo delle mele! Ma non solo. Ci sono anche uva, castagne e vino novello".


È quando la natura natura si trasforma e regala incredibili sfumature giallo-rosso-arancio con lo splendido spettacolo del foliage, quando l’aria si fa frizzantina e il sole tiepido che Merano dà il meglio di sé. Non che la primavera e l’estate siano da meno, ma l’autunno meranese è qualcosa di molto particolare, un invito ad assaporare la vita in modalità slow, tra passeggiate lungo il fiume e gite in bicicletta, respirando aria pura che nelle belle giornate di settembre, ottobre e novembre sa di mele, uva e castagne arrosto.
 
E se queste ultime vengono consumate in abbondanza durante il Törggelen, antichissima tradizione culturale altoatesina che, da inizio ottobre fino alla fine di novembre, apre le porte dei masi per offrire agli ospiti un assaggio di vino novello, castagne arrosto e altri prodotti stagionali, l’uva è senza dubbio protagonista di un’intera festa a lei dedicata che, il 17 e il 18 ottobre, trasformerà Merano in una cantina a cielo aperto: due giorni all’insegna di tradizione, musica e cibo che porteranno sulla Passeggiata Lungo Passirio e per le vie del centro momenti di convivialità e allegria, in totale sicurezza secondo le attuali normative anti Covid.
Sebbene non goda di una festa tutta sua, la mela è un’eccellenza altoatesina che a Merano non manca mai: in tavola (fino al 14 settembre le “Apple Weeks” offrono la possibilità di gustare varie ricette a base di mela negli ottimi ristoranti della città), e come ingrediente di molti trattamenti benessere.
 
Sfruttando quindi le infinite proprietà benefiche di questo frutto “paradisiaco” – che stimola il ringiovanimento dell’organismo, mantiene l’elasticità dei tessuti, rafforza il sistema immunitario, è antianemico, diuretico e detossinante – il Park Hotel Mignon, 5 stelle a pochi passi dal centro,  ha pensato al pacchetto “A tutta mela”: fino al 10 ottobre, 5 o 7 giorni con 1 bagno alla mela, 1 massaggio parziale per rilassare corpo e mente e sciogliere le contratture, e una degustazione di vini a partire da € 1.126,00*.
 
Non solo. La spa dell’hotel offre una vastissima scelta di trattamenti viso e corpo che spaziano dai soin speciali visage agli impacchi, ai bagni e ai massaggi total body che sfruttano le proprietà dei prodotti di montagna come miele, fieno, erbe alpine, mele, uva, oli essenziali, arnica, pino per detossinare, purificare, modellare, sciogliere le tensioni e alleviare i dolori. Oltre a programmi wellness & beauty personalizzati per lei e per lui (ma anche “di coppia”) per lasciarsi coccolare e ritrovare l’armonia interiore, il sorriso e la forma fisica.
 
Quindi perché non approfittare anche delle “Settimane autunnali” che, dal 10 al 30 ottobre, regalano settimane-benessere in cui ognuno può scegliere di fare ciò che preferisce? Ci si può rilassare nelle grotte con pietre riscaldate dal sole, leggere un libro sulle chaise longue sotto le palme del parco, godersi il panorama delle montagne meranesi dalla Jacuzzi sulla roof terrace o dalla Bonsai lounge, o indulgiare nell’esclusiva Park Spa tra diversi tipi di sauna (Bamboo Hyperthermae, Sauna 4 stagioni, Mediterranean Parcour, grotta Glacier Ice, solo per citarne alcune), bagni di vapore, piscina coperta con passaggio a quella esterna (entrambe a 30°), Whirpool salino, spiaggia di ghiaia con lettini, vasca Kneipp, Aromarium (un bagno turco agli aromi con proprietà disintossicanti e rilassanti), sudario romano secco (per facilitare l’eliminazione delle tossine e contrastare emicrania, dolori reumatici) e molto altro ancora.
 
E se non si ha a disposizione un’intera settimana, l’hotel offre pacchetti speciali “Short Stay” di 3 o 4 giorni a partire da € 600,00 a seconda del periodo prescelto (per info https://www.hotelmignon.com/it/camere-prezzi/short-stays). Incluso nel prezzo un meraviglioso massaggio agli olii aromatizzati.
 
Non mancano poi le proposte dedicate a chi vuol fare movimento e godersi i panorami mozzafiato che si possono ammirare dai sentieri che partono da Merano e dintorni: per loro il Park Hotel Mignon organizza, dal 18 al 25 ottobre, la “Settimana dell’escursione”, 7 giorni a partire da € 1.515,00 che includono 4 escursioni guidate con un’esperta trekking-guide alla scoperta di tracciati davvero suggestivi.
 
 
*Tutte le tariffe sono per persona al giorno in camera matrimoniale e includono i servizi “Pensione Benessere Mignon”, ovvero colazione a buffet fino alle ore 11.00, pranzo con piatto Vital e buffet di insalate, cena con menù di 5 portate a scelta, uso gratuito della Park SPA, attività sportive con istruttori qualificati, musica dal vivo (due volte a settimana), trasporto ai sentieri di escursione più belli, pillow menu per dolci sogni, noleggio citybike gratuito e molto altro.
L’HOTEL:
Il Park Hotel Mignon, lussuoso 5 stelle di proprietà della famiglia Glatt-Amort-Ellmenreich, attiva nel settore dell’hôtellerie da tre generazioni, è un vero e proprio paradiso di privacy e benessere nel cuore della città, a soli 5 minuti a piedi dal centro ma immerso in un grande parco rigoglioso di fiori e piante. Fiore all’occhiello, la meravigliosa Spa, 2000 mq dedicati alla cura di sé che grazie a un team di esperti professionisti offre un menu di trattamenti e cerimoniali davvero unici: dai soin speciali visage agli impacchi, i bagni e i massaggi total body che sfruttano le proprietà dei prodotti di montagna – miele, fieno, erbe alpine, mele, uva, oli essenziali, arnica, pino – per detossinare, purificare, modellare, sciogliere le tensioni e alleviare i dolori, ai programmi wellness & beauty personalizzati per ritrovare l’armonia interiore, il sorriso e la forma fisica. Non solo: all’interno della Spa si può scegliere tra tantissimi tipi di sauna (Bamboo Hyperthermae, Sauna 4 stagioni, Mediterranean Parcour, grotta Glacier Ice, solo per citarne alcune), bagni di vapore, piscina coperta con passaggio a quella esterna (entrambe a 30°), Whirpool salino, spiaggia di ghiaia con lettini, vasca Kneipp, Aromarium (un bagno turco agli aromi con proprietà disintossicanti e rilassanti), e sudario romano secco (per facilitare l’eliminazione delle tossine e contrastare emicrania, dolori reumatici).
Per appagare anche il palato, poi, il ristorante dell’hotel, guidato dallo chef Hanspeter Humml, offre colazioni, pranzi, cene e spuntini da gran gourmet con piatti gustosi e sempre diversi che utilizzano i prodotti del territorio rielaborati in ricette creative.

Per chi preferisce l’indipendenza di un appartamento per una vacanza disegnata secondo i propri ritmi, il Park Hotel Mignon offre l’alternativa del Residence Désirée. Il lusso esclusivo degli appartamenti, distribuiti tra una villa storica e un nuovissimo edificio di design, concilia l’esigenza di sentirsi come a casa con la possibilità di usufruire di tutti i plus di un soggiorno di benessere in hotel: entrate indipendenti, privacy, e un bellissimo giardino mediterraneo dove poter scegliere se oziare su un lettino all’ombra dei castagni o fare un tuffo nella grande piscina. 

Post popolari in questo blog

La Biennale di Venezia / Si conclude il 64. Festival Internazionale di Musica Contemporanea

Domenica 4 ottobre si conclude il 64. Festival Internazionale di Musica Contemporanea con un concerto in omaggio a Mario Messinis grazie all’Ex Novo Ensemble, che ha raccolto brani di autori legati in vari modi al critico e organizzatore veneziano appena scomparso. Si tratta di Fabio Vacchi, Adriano Guarnieri, Claudio Ambrosini – che a Messinis hanno espressamente dedicato i loro pezzi -, Michele dall’Ongaro e Alberto Caprioli.Il concerto è un omaggio a chi, come Mario Messinis, ha animato la musica del secondo Novecento con curiosità e passione, marcandone i passaggi cruciali stando alla testa delle più importanti istituzioni musicali italiane, fra cui la stessa Biennale Musica, di cui ha firmato edizioni che sono state punto di riferimento.L’ultima giornata del Festival si focalizza poi sui giovani artisti diBiennale College e sulla musica elettronica prodotta grazie al Centro di Informatica Musicale e Multimediale della Biennale di Venezia, che ha fornito software e hardware necess…

Tempo di castagne ai masi Gallo Rosso Escursioni, ricette, prodotti, Törggelen per conoscere la spinosa regina dell’autunno

La castagna è il frutto autunnale per eccellenza: quando ci si accorge della sua presenza si prende coscienza definitivamente del fatto che l’autunno è arrivato e che ci si sta incanalando verso la fredda e lunga stagione invernale senza possibilità di tornare indietro. A questo frutto però si associano ancora momenti di cieli tersi, di belle passeggiate, di pranzi all’aperto e di gite in bicicletta, con temperature gradevoli che però non perdonano chi dimentica di coprirsi per bene.

La castagna oltre ad essere gustosa, è anche ricca di proprietà benefiche e un tempo, soprattutto per la popolazione più povera, era una risorsa molto importante che poteva sostituire il pane, saziando bocche e stomaci affamati.

Trascorrere una vacanza durante il periodo autunnale in un maso Gallo Rosso in Alto Adige offre l’opportunità di conoscere da vicino questo frutto, di raccoglierlo, di assaggiarlo, di partecipare agli eventi ad esso dedicati e di farne scorta portandolo a casa al rientro.

L’Alto Adi…

2021 | 20° stagione della Music Academy International e la 10° edizione di Mezzano Romantica

Appuntamento rinviato all’estate 2021 per la 7° edizione del Trentino Music Festival e la 10° edizione di Mezzano Romantica. Lo annunciano– vista l’attuale situazione legata al Covid 19 - l’Amministrazione Comunale di Mezzano di Primiero e la direzione della Music Academy International di New York, che dal 2014 teneva i suoi corsi estivi internazionali di perfezionamento a Mezzano e nel Primiero. In comune accordo, hanno deciso di sospendere quanto previsto per questa estate, per mantenere il respiro internazionale della manifestazione e per salvaguardare al massimo la salute di tutti, cittadini ed ospiti. “E’ stata una decisione difficile, presa insieme ai nostri partner di Mezzano, anche perché per noi significa non passare l’estate nella “nostra” valle –commenta Maddalena Deichmann, Direttore della MAI- Una grandetristezza, ma la pandemia con i rischi di contagio a livello globale, insieme alla natura internazionale del festival, hanno reso la nostra iniziativa impossibi…

Le proposte dolci sulla neve di Kufsteinerland, in Tirolo

Klumpern: ecco la novità per l’inverno di Kufsteinerland, un territorio a due passi dall’Italia (si trova in Tirolo), dove le atmosfere invernali sono in modalità slow. Il dolce paesaggio innevato, la maestosa fortezza che dall’alto della collina domina il Kufsteinerland, la catena del Kaisergebirge che sembra una cartolina: tutto è una fiaba da vivere in modo speciale. E il Klumpern fa parte delle proposte speciali per scoprire la magia di Kufstein e dei suoi otto pittoreschi paesini, che in inverno assumono le sembianze di un romantico presepe alpino. Klumpern è il tradizionale slittino “rivisitato” in chiave contemporanea: in pratica è un seggiolino montato su uno sci in modo da scendere dalle piste (da slittino) in modo divertente. Più facile da guidare della slitta, adatto a tutti, il Klumpern permette di scendere (anche) piano e godersi gli stupendi paesaggi che si incontrando scendendo dalla splendida baita Mariandlalm, a Thiersee.
Le piste per slittini si snodano su sentieri f…

ARTISSIMA Unplugged | GAM, Palazzo Madama, MAO - Torino | dal 7 novembre 2020 al 9 gennaio 2021

Artissima Internazionale d’Arte Contemporanea si propone per il 2020 in versione Unplugged. Una formula nuova, dilatata nei tempi e negli spazi, che riunisce esposizioni fisiche, realizzate con Fondazione Torino Musei, e progetti digitali: una versione acustica della fiera che focalizza la propria attenzione sullo strumento (le opere) e la voce (le gallerie).

Con il titolo Stasi Frenetica, dal 7 novembre 2020 al 9 gennaio 2021 (anteprima su invito il 5 e 6 novembre 2020), i musei della Fondazione Torino Musei – GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Palazzo Madama - Museo Civico d’Arte Antica e MAO Museo d’Arte Orientale – ospiteranno un corpus di opere provenienti dalle gallerie di Artissima selezionate per questa edizione della fiera, offrendo uno spaccato di quello che il pubblico avrebbe trovato negli stand. Una presentazione corale sul tema Stasi Frenetica, curata da Ilaria Bonacossa in stretto dialogo con i galleristi coinvolti.

Un lavoro sinergico, nato con e per l…

PALAZZO MORANDO. “MILANO ANNI ’60”, IN MOSTRA LA STORIA DI UN DECENNIO IRRIPETIBILE DELLA VITA DELLA NOSTRA CITTÀ fino al 9 febbraio 2020

Palazzo Morando|Costume Moda Immagine ospita la mostra “Milano Anni ‘60” che ripercorre la storia di un decennio irripetibile che ha consacrato il capoluogo lombardo come una delle capitali mondiali della creatività in grado di assumere il ruolo di guida morale ed economica del Paese.
Promossa da Comune di Milano|Cultura Direzione Musei Storici e curata da Stefano Galli, la mostra è organizzata da MilanoinMostra in collaborazione con la Direzione Musei Storici del Comune di Milano e la Questura di Milano, con il patrocinio della Polizia di Stato e della Regione Lombardia. La rassegna presenta fotografie, manifesti, riviste, arredi, oggetti di design e molto altro ancora, che faranno rivivere al visitatore l’atmosfera di quell’epoca straordinaria in cui Milano, spinta dal boom economico, si trovò improvvisamente a vivere un irrefrenabile fermento culturale, caratterizzato da una forza progettuale senza precedenti e dalla voglia di lasciarsi alle spalle in maniera definiti…